Si trova nel territorio comunale di Orosei (NU).

Santa Maria del Mare è una chiesetta campestre edificata nel XIII secolo per volere di una colonia di mercanti pisani, che per 200 anni ha gestito i traffici commerciali del porto di Orosei. Situata su un’ altura tra il mare e la foce del fiume Cedrino, in un ambiente naturale e particolarmente suggestivo, è stata sempre l’ approdo sicuro e a volte anche la salvezza per molti naufraghi. Al suo interno ornano le pareti una moltitudine di barche ex voto che evocano storie di mare.

Presso la chiesa pisana ogni anno ( l’ ultima domenica di maggio ) si svolge una delle più belle feste mariane della provincia e della Sardegna. La statua della madonna, viene traghettata lungo il fiume Cedrino da un lungo corteo di imbarcazioni addobbate con stupende composizioni floreali.

La festa si celebra l’ultima domenica di maggio con una processione che, partendo dalla chiesa parrocchiale, porta una statua della Madonna del Mare. Organizzata dalle tre confraternite oroseine, la processione viene seguita anche da gruppi in costume e dalla folla di fedeli che si accodano dietro il simulacro. Arrivati al ponte sul Cedrino, la statua, il sacerdote e i confratelli prendono posto sulle barche infiorate dei pescatori che, disposte in fila, navigano lentamente lungo il fiume fino alla chiesetta presso la foce. Il resto del corteo prosegue a piedi lungo il margine del fiume, seguendo le barche. Queste, arrivate all’altezza della chiesa, prima di approdare sulla riva, si allineano in modo da lasciare al centro quella con la Santa che, per prima. toccherà terra salutata dal lungo applauso della folla.